Il monitoraggio dell'umidità delle coperture industriali in legno è un tema di primaria importanza, visto l'elevato numero di edifici che ricorrono a questa soluzione. Solo per citare alcune tipologie di edifici, ricordiamo: capannoni, padiglioni fieristici, piscine, impianti sportivi, centri commerciali e luoghi di pubblica utilità.

Oltre alla tutela del valore economico di queste coperture - qualche milione di euro -, la prima necessità è quella di tutelare l'incolumità degli utilizzatori. Il monitoraggio dello "stato di salute" delle strutture lignee diventa quindi fondamentale e moralmente obbligatorio.

La complessità di monitoraggio di queste strutture è data dalla dimensione delle falde e dall'obiettivo dichiarato delle committenze di ottimizzare i componenti del sistema MyMeter per raggiungere il giusto compromesso tra costi e risultati.

In questi casi, è necessario lavorare fianco a fianco con i progettisti per includere la sensoristica sin dalle prime fasi di progettazione, così da sfruttare sinergie di materiali e pose in opera.

industria trasp

Tipologie di coperture

Coperture in legno di palestre, impianti sportivi, piscine, padiglioni espositivi, capannoni industriali, ecc.

Come si compone

Vista la complessità e l'unicità di ogni copertura, è necessario sviluppare progetti ad hoc prima di definire i componenti necessari.

Dovendo con buona probabilità utilizzare anche sensori cablati MySenseBus4, con 4 punti di lettura dell'umidità non auto-alimentati, è necessario ottenere la certificazione della parte elettrica dell'impianto. 

 

Costo trascurabile

Se correttamente dimensionato e potendo ottimizzare l'uso dei componenti più importanti, il costo del sistema MyMeter sarà del tutto trascurabile rispetto al valore dell'immobile e ai vantaggi derivanti da beneficiare di un monitoraggio dello stato della struttura h24 365 giorni all'anno, anche oltre la garanzia del costruttore.

Chi ne è responsabile?

Tipicamente, il primo responsabile del monitoraggio è il costruttore, che poi cederà il ruolo all'ente/committenza o al conduttore dell'impianto, spesso una società di facility management. 

Il compito del responsabile è quello di garantire la ricezione via email dei rapporti prodotti periodicamente dal sistema WoodinCloud o gli alert dall'impianto, coinvolgendo le figure professionali più idonee o il costruttore per eventuali approfondimenti e verifiche.

Coperture monitorate

Vuoi saperne di più?

Scarica il depliant applicativo e contattaci per maggiori informazioni